A pezzi e bocconi EP

by Pezzone

supported by
/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

      name your price

     

1.
2.
3.
4.
03:54
5.
03:43
6.
7.
8.

credits

released December 9, 2013

tags

license

all rights reserved

about

Pezzone Pisa, Italy

MC, DJ e producer pisano, Pezzone (1980) si appassiona all’hip hop negli anni ‘90. Negli anni 2000 vive per 2 anni in Olanda dove collabora con Perquisite e Ben Westbeech. Al suo ritorno inizia a collaborare con il concittadino Herrera. Molto attivo dal vivo, esordisce nel 2013 con l'EP "A pezzi e bocconi" e, da maggio 2015, si dedica al progetto "Mensilità" pubblicando una traccia ogni mese. ... more

contact / help

Contact Pezzone

Streaming and
Download help

Redeem code

Track Name: Che vuoi che sia
CHE VUOI CHE SIA


La società ci impone standard di livelli assurdi, si procede per traguardi
la voglia di ottenere risultati in tutti gli ambiti ci rende ingordi e se ci pensi,
lo assapori tutto quello che mordi? Ne dubito, chi predica la logica del tutto e subito
non ha presente la realtà che sta al di là del proprio pulpito
c’è chi ha sete di potere, chi esclude le altre sfere per provare ad ottenere
gratifiche dal proprio mestiere, ognuno nel suo campo e con le proprie maniere
mira al titolo di capocannoniere e accetta prove severe: i progetti in cantiere, le preghiere
vanno a farsi friggere se manchi il bersaglio,
il passo successivo è analizzare la sconfitta nel dettaglio
lascia un fallimento far parte del tuo bagaglio e avrai imparato a non ripetere lo stesso sbaglio

Vuoi uscire da ogni prova con punteggio pieno ma la pressione può essere un freno,
stai sereno e anche se spendi tutta la tua energia
capita di fare a volte qualche fesseria, che vuoi che sia
Vuoi uscire da ogni prova con punteggio pieno ma la pressione può essere un freno,
stai sereno e anche se spendi tutta la tua energia
capita di fare a volte qualche fesseria, che vuoi che sia

Sei puntuale, curi in maniera maniacale ogni angolo della tua attività professionale
sacrifichi la vita sociale e sentimentale e ciò in cui credi di più è il tuo potenziale
da un mesetto in qua il tuo principale è in cerca di un gerente per la nuova filiale,
occasione che per te solo Dio sa quanto vale
ripassi il manuale aziendale ma al momento cruciale l’angoscia sale e il colloquio ti va male
è inevitabile, vai giù di morale, ti convinci che non eri all’altezza
e adesso eccoti che amplifichi ogni tua debolezza, rilassati cosi fai chiarezza
dai più spazio ai tuoi interessi senza farti processi sugli insuccessi o i successi
godi ogni giorno dei tuoi progressi, e affronta tranquillo anche i problemi più complessi

Vuoi uscire da ogni prova con punteggio pieno ma la pressione può essere un freno,
stai sereno e anche se spendi tutta la tua energia
capita di fare a volte qualche fesseria, che vuoi che sia
Vuoi uscire da ogni prova con punteggio pieno ma la pressione può essere un freno,
stai sereno e anche se spendi tutta la tua energia
capita di fare a volte qualche fesseria, che vuoi che sia

È grazie a un fallimento inatteso che ho compreso che malgrado le risorse che speso
la delusione è un fattore di cui alla lunga so sopportare il peso
continuo a impegnarmi, non mi sono mai arreso
la sconfitta è un brutto colpo, specie per la tua autostima,
sei ha passione è una spinta a impegnarti il doppio di prima
è facile puntare alla cima, ma non tutti hanno andature spedite e sanno affrontare le salite
mi pongo tappe già ben definite sapendo che le prime volte in sella
non posso ambire a record che nessuno cancella, sono pratico, non credo alla iella
e mi ritengo responsabile per ogni risultato inaccettabile che a volte colleziono
oh, succede che dei giorni sei un po’ giù di tono
ma se ho una qualità che considero un dono
è che insisto finchè ottengo qualche cosa di buono

Vuoi uscire da ogni prova con punteggio pieno ma la pressione può essere un freno,
stai sereno e anche se spendi tutta la tua energia
capita di fare a volte qualche fesseria, che vuoi che sia
Vuoi uscire da ogni prova con punteggio pieno ma la pressione può essere un freno,
stai sereno e anche se spendi tutta la tua energia
capita di fare a volte qualche fesseria, che vuoi che sia
Track Name: Soddisfazioni
SODDISFAZIONI


Non molte altre sensazioni hanno lo stesso impatto
hai messo tutte le risorse nel piatto e tutt’a un tratto il tuo intuito si è rivelato esatto
credi sia fortuito? Affatto! Quando capita è il tuo spirito che ottiene il riscatto
hai sopportato critiche, valutazioni ciniche
ma sei stato fedele al tuo ideale senza cedere a modifiche
e il tempo e la costanza ti hanno dato le gratifiche, basta umiliazioni
pare che la scelta di seguire le tue vocazioni ora funzioni:
primo tipo di soddisfazioni, per me le più belle, quelle che alzano il morale alle stelle
ed obbligano gli invidiosi a spalancare le mascelle, non è il denaro che te le procura
ma la tua bravura nel piegare una sciagura a tuo favore
e lo spessore nel mostrare la tua vera caratura

Per ogni prova riuscita e ogni tempesta finita
soddisfazioni che danno un gusto dolce alla vita
ci sono quelle morali e quelle che compra il portafogli
quelle che dai e quelle che ti togli
Per ogni prova riuscita e ogni tempesta finita
soddisfazioni che danno un gusto dolce alla vita
ci sono quelle morali e quelle che compra il portafogli
quelle che dai e quelle che ti togli

Poi ci sono quelle materiali: soddisfazioni che ti togli concedendoti regali
e spesso colma i vuoti anche ai meno superficiali possedere merce che chiama dagli scaffali
se sopra alle tue scarpe non compare quel logo sei fuori luogo
e c’è persino chi per apparire figo riempie l’armadio
ma ha un quadro triste di provviste dentro al frigo
del resto, ognuno si amministra il proprio budget, e anch’io, ad essere onesto
vorrei comprarmi un po’ più spesso qualche gadget, un iPhone, un tablet
soltanto conoscete lo scenario e questo trend finanziario
costringe a fare con lo stretto necessario, che in fondo non è uno sforzo immane
ci riesco a rinunciare a cianfrusaglie pacchiane…
basta che in tavola ci sia del pane e investo il resto in qualche cosa che col tempo rimane

Per ogni prova riuscita e ogni tempesta finita
soddisfazioni che danno un gusto dolce alla vita
ci sono quelle morali e quelle che compra il portafogli
quelle che dai e quelle che ti togli
Per ogni prova riuscita e ogni tempesta finita
soddisfazioni che danno un gusto dolce alla vita
ci sono quelle morali e quelle che compra il portafogli
quelle che dai e quelle che ti togli
Di questi tempi in cui è la logica egoista a fare da padrona, la qualità di una persona
non si calcola da quanto prende, ma da quello che dona
e non è di soldi che si ragiona, sono altri i beni a cui do valore
come passare un po’ di tempo con chi soffre ed alleviare il suo dolore
trasmettere a chi mi sta vicino quel calore che da loro ho sempre avuto quando ogni mia giornata era incolore
per questo tengo a mente i sacrifici che per me hanno sempre fatto familiari ed amici
sono loro a ricordarmi quanto siano profonde le mie radici
ed ogni strada che prendo spero li renda felici
le occasioni in cui festeggio e sorrido
sanno di effimero se non le condivido con quelli di cui mi fido
sicuro dell’esito del credo a cui sono dedito, vi accollo il merito
e vi dedico questo inedito

Per ogni prova riuscita e ogni tempesta finita
soddisfazioni che danno un gusto dolce alla vita
ci sono quelle morali e quelle che compra il portafogli
quelle che dai e quelle che ti togli
Per ogni prova riuscita e ogni tempesta finita
soddisfazioni che danno un gusto dolce alla vita
ci sono quelle morali e quelle che compra il portafogli
quelle che dai e quelle che ti togli
Track Name: Pezzone feat. Eleonora Moro - Zucchero in una lacrima
ZUCCHERO IN UNA LACRIMA (Daniele Guidi)


Cerco l’equilibrio tra il benessere spirituale e quello terreno
ed ogni giorno sono qui che mi barcameno nella speranza di concedermi un futuro più sereno
di distrazioni devo farne a meno, se non ti concentri non batti chiodo,
per questo lavoro sodo e provo a comportarmi a modo
o tutto o niente, la smania di colmare quelle aree in cui mi sento carente è talmente urgente
che spesso rimango indifferente a quei doni che dovrebbero rendermi soddisfatto del presente
ingratitudine di chi va di fretta, ad ogni tocco di lancetta
un altro compito spuntato con una crocetta:
è alla fine della lista, nell’attimo prima di accendermi una sigaretta,
che realizzo che più di un privilegio e sarebbe un sacrilegio
non trattare la mia vita in modo egregio

Ti commiseri perché desideri dei piaceri che alla fine sono effimeri
ma se cerchi nutrimento per l’anima trovi zucchero anche dentro a una lacrima
Ti commiseri perché desideri dei piaceri che alla fine sono effimeri
ma se cerchi nutrimento per l’anima trovi zucchero anche dentro a una lacrima

Potrebbe andare tutto meglio sotto molti aspetti, mi guardo intorno e gli altri sembrano perfetti
faccio il possibile, i consigli sono ben accetti,
basta che chi ho accanto apprezzi i pregi più che i miei difetti
se li mettessi come priorità non risolverei eternamente i miei complessi d’inferiorità
lo so da me che ho qualche chilo di troppo
e se fumassi meno cicche adesso in banca c’avrei un bel malloppo
dalla gola sparirebbe quel groppo
che si presenta quando osservo la mia vita scorrere al galoppo
di tanto in tanto mi concedo un break, DJ Herrera preme rec
e mi proietto nello spazio tra il futuro e il flashback, mic check
parte dal diaframma quel respiro che mi avverte che non è poi tutto un dramma
i fuori programma rendono unica sta vita che colui che mi giudica mi fa mettere in musica

Ti commiseri perché desideri dei piaceri che alla fine sono effimeri
ma se cerchi nutrimento per l’anima trovi zucchero anche dentro a una lacrima
Ti commiseri perché desideri dei piaceri che alla fine sono effimeri
ma se cerchi nutrimento per l’anima trovi zucchero anche dentro a una lacrima

In me le tipe non trovano niente che le affascina,
30 anni e passa ed è mi’ mà a prestarmi la macchina
non posso nasconderlo il consumismo mi contamina, peccato che i vestiti che ho indosso
li comprai l’ultima volta che visto Vittorio Sgarbi commosso
rimango sempre al verde il giorno dopo aver riscosso
e l’ultima vacanza è un ricordo che ormai ho rimosso:
deluso? Per niente anche se sembra un paradosso, anzi,
ringrazio il cielo se ogni giorno riapro gli occhi, per le idee, gli scarabocchi
per gli amici presenti da quando si era marmocchi
per nonna e i fazzoletti col sale dopo il rituale dei tarocchi, e sembra ci imbrocchi
ricordo l’avvertenza di portare pazienza e non credo sia una coincidenza
se risono in carreggiata dopo tanta sofferenza
azione e conseguenza, ne ho il controllo e sono a posto con la mia coscienza

Ti commiseri perché desideri dei piaceri che alla fine sono effimeri
ma se cerchi nutrimento per l’anima trovi zucchero anche dentro a una lacrima
Ti commiseri perché desideri dei piaceri che alla fine sono effimeri
ma se cerchi nutrimento per l’anima trovi zucchero anche dentro a una lacrima
Track Name: Dimmi di sì
DIMMI DI SI


Mi hai conquistato, ormai ne sono certo, quando ti penso il sentimento è così intenso
che scoppio se non esco allo scoperto
oltre al fatto che quando sei con me mi diverto,
manco t’immagini il mondo sconfinato che mi hai aperto
spasmi al cuore è quello che ha segnato a referto il mio medico
con l’avvertenza che attivano un effetto benefico sul mio carattere troppo frenetico
bellezza naturale, che splendi senza un filo di cosmetico,
mi togli il fiato quando apri la porta e la tua voce mi rianima se ho avuto una giornata storta
mi piaci, scommetto che te n’eri accorta e se per caso ricambi l’emozione
non farti più problemi, la sai già la soluzione

Vuoi un abbraccio? Dimmi di sì
Se ti piaccio, dimmi di sì
A volte un bacio serve a rompere il ghiaccio, dimmi di sì, dimmi di sì
Vuoi un abbraccio? Dimmi di sì
Se ti piaccio, dimmi di sì
A volte un bacio serve a rompere il ghiaccio, dimmi di sì, dimmi di sì

Hai mille impegni e per gestirli a volte fai le capriole, ti ammiro, sei una che sa cosa vuole
ma non scordarti che un fiore, deve godersi l’aria…ed anche i raggi del sole
per questo se ti prende il blues e vuoi scambiare due parole,
vediamoci che io mi siedo e ascolto, non c’è niente di più dolce del sorriso sul tuo volto
e l’altro giorno col top verde eri stupenda
c’è fuoco tra di noi: lascia che si accenda, rilassati, sfittisci l’agenda
e andiamo in spiaggia ad aspettare che il sole scenda
queste energie che si scambiano a vicenda sono istinti messi in stereofonia
io ti seguo, trova te la melodia e se fra noi c’è sintonia…il resto accade per magia

Vuoi un abbraccio? Dimmi di sì
Se ti piaccio, dimmi di sì
A volte un bacio serve a rompere il ghiaccio, dimmi di sì, dimmi di sì
Vuoi un abbraccio? Dimmi di sì
Se ti piaccio, dimmi di sì
A volte un bacio serve a rompere il ghiaccio, dimmi di sì, dimmi di sì

Non sto con te da qualche giorno, cerco conforto nei dischi sparpagliati qui intorno
Mi metto in rete per vedere se l’ariete ha affinità col capricorno:
io che guardo l’oroscopo?!? Vabbè, ci può stare,
ma se comincio a dargli retta allora aspetta mi preoccupo
non so spiegarti che succede e inganno il tempo con ‘sto pezzo finchè non ci si rivede
la vita ci spiazza con la sua andatura pazza
e mi ero fatto una corazza per scansare ogni ragazza, te ci hai fatto un foro
bel lavoro! La forza del fascino femminile…
non essere ostile con tutto il genere maschile io c’ho il mio di stile
e ti regalo queste rose che ho rubato stamani da un cortile,
se metto su un vinile?

Vuoi un abbraccio? Dimmi di sì
Se ti piaccio, dimmi di sì
A volte un bacio serve a rompere il ghiaccio, dimmi di sì, dimmi di sì
Vuoi un abbraccio? Dimmi di sì
Se ti piaccio, dimmi di sì
A volte un bacio serve a rompere il ghiaccio, dimmi di sì, dimmi di sì
Track Name: Pezzone feat. Piero Gesuè - Ora che sono lontano
ORA CHE SONO LONTANO


Tre giorni fa ho ricevuto la tua lettera in cui chiedi come va la mia avventura estera
non male, pensare a casa a volte mi rigenera
e sarebbe una bugia se ti dicessi che non ho nostalgia
immaginavo che ci fosse foschia, ma qui vedere il sole è come attendere un altro Messia
non mi sgomento, sono sempre in movimento, ragazzo di provincia nella giungla di cemento
ascolto e osservo attento col tipico entusiasmo che porta con se ogni cambiamento
tutto ha un ritmo molto più veloce, la gente si parla da distanza e quasi sottovoce
dire che mi sto ambientando è ancora precoce, ma mi oriento tra la folla ad occhi e croce
spero in poco tempo di trovare lavoro, intanto chiedo ed esploro
e in base all’esito ne faccio tesoro

Ora che sono lontano vedo modi diversi di vivere
so che ti sembrerà strano ma le idee mi scorrono libere
ora che sono lontano vedo modi diversi di vivere
so che ti sembrerà strano ma le idee ora mi scorrono libere

Era da un po’ come giravo come un matto tra agenzie interinali alla ricerca di un contratto
oggi l’ho firmato e mi ritengo soddisfatto, parte del piano che sto mettendo in atto
per muovermi più quatto verso il mio riscatto
e sento che per realizzarlo questo è il posto adatto
per chi abita in Italia la sfida è sopravvivere mentre dove mi trovo ti permettono di vivere
strano da descrivere ma quel che ci separa è uno stipendio più alto e una vita meno cara
servizi efficienti, condizioni di vita decenti, tutte carenze dell’Italia in tempi recenti
è necessario che tu cambi scenario per percepire il divario
a primo impatto puoi restarne stupito ma se sei sveglio ed anche poco istruito
il tuo bisogno di certezze qui può essere esaudito

Ora che sono lontano vedo modi diversi di vivere
so che ti sembrerà strano ma le idee mi scorrono libere
ora che sono lontano vedo modi diversi di vivere
so che ti sembrerà strano ma le idee ora mi scorrono libere

Un mio collega non si spiega come dalla Toscana
abbia deciso di emigrare in questa terra lontana per lui la cosa è strana e nel suo immaginario
vede colline e opere d’arte come in un calendario, non sa il significato di precario
ed in modo apprensivo mi domanda se il mio espatrio impulsivo è definitivo
ancora non so dargli risposta ma se c’è in gioco il futuro devo rischiare la posta
ho fatto sto viaggio perché ero stufo di subire il nepotismo selvaggio
il fatto di essere affamato giocherà a mio vantaggio
ma mi confondo quando sento gli amici che mi ripetono che ho avuto coraggio
sì, perché alla fine io ho saltato la sponda
ma vi ho lasciato a fare i conti con l’Italia che affonda
nonostante la distanza vi supporterò ad oltranza
e prometto di raggiungervi se ho giorni di vacanza

Ora che sono lontano vedo modi diversi di vivere
so che ti sembrerà strano ma le idee mi scorrono libere
ora che sono lontano vedo modi diversi di vivere
so che ti sembrerà strano ma le idee ora mi scorrono libere
Track Name: Pezzone feat. Marina Mulopulos - Torno dove splende il sole
TORNO DOVE SPLENDE IL SOLE


È primavera, qui fa freddo e son due anni che ho passato la frontiera
apro il cassetto e trovo una bandiera:
è un tricolore che mia madre mi mandò in onore della vittoria dei mondiali,
dopo che Grosso segnò il rigore
c’era un biglietto nel pacchetto, che mi son tenuto stretto, su cui mia madre scrisse
parole che da allora son rimaste fisse nella mia mente
procurando ai miei timori l’effetto di un’eclisse
“ricorda sempre le tue origini, osserva quello che ti accade intorno con degli occhi vigili
e nonostante ti si prospettino inverni rigidi, impedisci che il gelo porti il tuo cuore allo sfacelo”
medito guardando all’orizzonte un grattacielo e metto in parallelo ogni vantaggio ed ogni perdita che questo viaggio mi ha dato oltre al lavoro e ad una rendita
chi ha più coraggio? Chi va via o chi invece esita?

Torno dove splende il sole, quanto coraggio ci vuole
ma mi rimboccherò le maniche per smuovere queste acque statiche
Torno dove splende il sole, quanto coraggio ci vuole
ma mi rimboccherò le maniche per smuovere queste acque statiche

Partendo era il benessere il mio unico proposito
ma il cambio di stile di vita mi ha lasciato attonito, scialavo a casa
mentre qui tutto si basa su lavora, guadagna e mettili in deposito
il calore tra la gente è assente o forse sta in incognito
e quando dall’Italia arriva un amico e lo ospito
mi chiedo se è convinto che davanti ha sempre il solito
tra la compostezza delle code e la pioggia che corrode, la convenienza è l’essenza
su cui un rapporto umano s’intreccia
sono pochi quelli che vanno più in là della corteccia
e se dirai di dove sei puoi anche scordarti di far breccia, sorpresa! Per loro l’italiano è feccia
antica ruggine che l’ignoranza porta al culmine, mi tengo stretta ogni abitudine
e ammesso l’insuccesso nel processo di integrarsi, davanti a un espresso, valuto il da farsi

Torno dove splende il sole, quanto coraggio ci vuole
ma mi rimboccherò le maniche per smuovere queste acque statiche
Torno dove splende il sole, quanto coraggio ci vuole
ma mi rimboccherò le maniche per smuovere queste acque statiche

Ultima corsa in metro attraverso questo panorama avverso e tetro
pensando solo al volo che domani mi riporterà indietro, mi snerva l’attesa
ma non considero il ritorno una resa, ho una riserva di energie che non è stata spesa
che offrirò a un Italia che a quanto mi hanno detto non dà segni di ripresa
all’estero lo stato ti assiste, non si lotta per gli spazi e le provviste,
da noi invece dobbiamo ottenerne di conquiste..
guarda tutti quei pregiudicati candidati nelle liste e poi chiedimi perché coltivo idee antagoniste
cos’è un crimine se amo la mia terra d’origine e a palazzo Chigi ne vorrei di meno d’impostori?
Capto i sentori di chi ha a cuore i valori e torno a casa per dar loro il mio appoggio
ma a ‘sto giro mi sa che non sono io che sloggio…

Torno dove splende il sole, quanto coraggio ci vuole
ma mi rimboccherò le maniche per smuovere queste acque statiche
Torno dove splende il sole, quanto coraggio ci vuole
ma mi rimboccherò le maniche per smuovere queste acque statiche
Track Name: A pezzi e bocconi
A PEZZI E BOCCONI


Venuto su prendendo esempio da figure maschili
che hanno pigiato se il destino li frenava con misure più ostili
da voi menti sicure e sottili ho ereditato l’identica etica che il mio carattere replica
sia durante una giornata di lavoro frenetica che quando con il suono e la dialettica
do sfogo alla mia parte più autentica, boh, non so se c’entra la genetica
ma quel che mi hanno trasmesso è l’obbligo di farcela contando su me stesso
negli anni l’operaio, il commesso,
son state le esperienze che per prime mi hanno dato un assaggio
di com’è che è costruito l’ingranaggio
cosciente ma stordito dal miraggio che per liberarmi dalle pastoie avrei seguito scorciatoie
ma quando di un progetto posi prima le tettoie, il suo crollo rammenta: riparti dalle fondamenta

Forse mi hai confuso tra altre voci ed altre facce
e se avevi perso le mie tracce, senti i miei pezzi e ne saprai di più
bocconi dolci e bocconi amari che in questi anni ho buttato giù

Mio padre ha sempre avuto modi spicci
e le pressioni per non farmi stare dietro ad illusioni e capricci
provocavano tensioni come ioni sui tralicci ma quando ho superato delusioni ed impicci
ho realizzato che il suo crescermi in maniera fiscale
mi ha procurato gli anticorpi per il mondo reale, provvidenziale
l’analisi di qualche intellettuale secondo il quale, insomma, sarei troppo profondo,
come rispondo? Sbagli visuale…sei te che sei superficiale
personalità che deve le sue qualità ai pezzi dei migliori tratti presi in qua e là
la gentilezza di mi’ ma’ la pazienza di mia nonna
e per la generosità mio nonno è stato una colonna
a farmi vanto sono sempre restio ma se d’affetto ne ricevo un fottio, c’avrò messo del mio

Forse mi hai confuso tra altre voci ed altre facce
e se avevi perso le mie tracce, senti i miei pezzi e ne saprai di più
bocconi dolci e bocconi amari che in questi anni ho buttato giù

Fin da quando nasci sopravvivere è una lotta e non ho mai avuto dubbi di riuscire a tener botta
arriva il giorno in cui fatichi a guadagnarti la pagnotta e dicerie di gente falsa e bigotta
ti riducono certezze di granito in terra cotta
l’orgoglio che si sgretola è una tegola sul capo di chi ha fatto della sua reputazione una regola
ma lo sapevo la giustizia in cui credevo è benevola
e non c’è intoppo che tenga finchè qualcosa bolle in pentola
non mi considero un colosso, ma sostenere il peso del mondo che mi è crollato addosso
ha avuto l’esito di rendermi il groppone più grosso
se è vero che la vita è un gioco c’entra poco con il badminton,
plasma a suon di colpi come Tyson sulla Lexington
dentro il dialogo, non lo allontani con un Lexicon, nessuno può essere te:
Steve Arrington

Forse mi hai confuso tra altre voci ed altre facce
e se avevi perso le mie tracce, senti i miei pezzi e ne saprai di più
bocconi dolci e bocconi amari che in questi anni ho buttato giù